[:it]

Palazzina Magazzino

Progetti

Dettagli Progetto

 
Riconversione di un magazzino in uffici per AMG Energia di Palermo


Anno: 2011


Struttura Prevalente: Struttura Mista


Committente: amg energia


Status: Tavole di Concorso


Tipologia: Edifici per uffici / Sedi aziendali


L’intervento mira a recuperare i valori architettonico spaziali della Palazzina riadattandola ad usi contemporanei per attività terziare. Il progetto dovrà pertanto prevedere tutti quegli interventi necessari per il restauro, la conservazione dell’edificio, la sua riqualificazione e la sua riconversione negli usi. Sommariamente, gli interventi da prevedere possono riassumersi come di seguito: liberazione da tutti gli elementi edilizi estranei alla fabbrica e che si sono susseguiti nel tempo; consolidamento e riconfigurazione strutturale dell’edificio mediante l’inserimento di un piano ammezzato; redistribuzione delle funzioni nei tre livelli che si andranno a configurare; realizzazione degli impianti (elettrico, idrico, condizionamento, fotovoltaico, sorveglianza); interventi di finitura. La “Palazzina Magazzino” è un’interessante fabbrica dei primi del secolo novecento con le caratteristiche tipiche dell’edilizia industriale dell’epoca. E’ caratterizzata da belle facciate in pietra arenaria squadrata con spessori di cinquanta cm. Ammirevoli sono le arcate che costituiscono i paramenti edilizi e che contribuiscono ad ingentilire le facciate volutamente severe a causa della destinazione d’uso del fabbricato. Per questi motivi il palazzo.esercita tassativi vincoli. Districarsi tra i condizionamenti significa quindi accettare una sfida dove le equazioni complesse da risolvere, volta per volta, sono quelle della storia e delle stratificazioni dell’edificio. Il restauro della “Palazzina Magazzino” quindi prevedere almeno due livelli possibili d’intervento: un primo, di carattere generale, è legato alla riqualificazione del monumento (ai differenti livelli architettonici e di restauro); il secondo legato ad una più generale attenzione tecnologica, finalizzata alla fruizione dell’edificio riadattato alle nuove esigenze. Tutto questo non obbliga tuttavia a “frammentare” il progetto, che invece mira a ricostituire una nuova provvisoria unità al tutto. Il palazzo, persino le luci e gli arredi sono chiamati ad instaurare mute e sottili relazioni.
[:]